L’iniziativa si propone di creare un modello di riferimento nel panorama calcistico femminile nazionale ed internazionale.

Propone un modello innovativo di calcio giovanile organizzato su quattro principali direttrici di sviluppo.

 Un progetto di grande aggregazione e visibilità in forte sviluppo.

Oggi ca. 400 famiglie gravitano intorno alla scuola calcio e alla squadra. Ca 200 spettatori assistono alle partite casalinghe.

È stato inaugurato nel 2021 il progetto «Academy» con la partecipazione di 200 ragazzi e ragazze.  Gli stage estivi coinvolgono ca 75 ragazzi. I follower su FB sono circa 10.000, 3000 su Twitter e 2000 su Instagram.

La RES Roma VIII con le iniziative che gravitano intorno ad essa, intende creare un sistema virtuoso di «job creation» orientato ai giovani.

La RES Roma VIII intende aggregare un pool di aziende primarie di livello nazionale (ad oggi Linkem, ZTE, Cellnex,  BNL Paribas,  Alterawide, Givova) insieme ad aziende a vocazione più territoriale. Tutte intendono testimoniare un orientamento «spinto» alla Corporate Social Responsibility e accompagnare la crescita e lo sviluppo dell’iniziativa e della squadra.

 IL PROGETTO TECNICO E LA LINKEM ARENA

La Squadra e le sue declinazioni giovanili rappresentano il cuore dell’intera iniziativa.
Il progetto tecnico prevede:

  • Programma Tecnico Prima Squadra femminile e Squadra Primavera (70 atlete l’anno).
  • «SCUOLA CALCIO» maschile e femminile (ca 150 ragazzi nel 2021).
  • Programma di affiliazione a Scuola Calcio e Academy (maschile e femminile).
  • Campus estivi ed invernali multidisciplinari

La gestione dell’impianto tecnico a Tor bella monaca (RM) conferisce la possibilità di creare un ‘’format’’ di riferimento per il calcio femminile e giovanile sia a livello territoriale che nazionale, con enormi potenzialità….anche di visibilità e aggregazione.

PROGETTI FORMATIVI, DI INCLUSIONE E ATTIVITÀ SOCIALI DA OSPITARE NEL CENTRO SPORTIVO «LINKEM ARENA»

  • Progetti per le Scuole (di ogni genere e grado), per le Aziende, per persone in situazioni di fragilità (carceri, centri di accoglienza, case-famiglia), con l’obiettivo di educare alle differenze di genere e alla cultura della diversità.
  • Progetti di Formazione.
  • Attività di Team Building e eventi aziendali legati al gioco di squadra.
  • Progetti per bambine e ragazze e bambini e ragazzi.
  • Percorsi progettuali, culturali e strategici mirati a creare coesione sociale.
  • Mostre e altre attività di aggregazione. Corsi di calcio riservati alle scuole.
  • Attività di svago per gli anziani.
  • Iniziative finalizzate ad incrementare il Turismo Sportivo e i gemellaggi tra Citta/ Squadre…
  • Centro ristorazione e somministrazione (eventi e apertura al quartiere).